Recent Post

jpt

fhhjfhjkdsfkssfn kjfhshfsh

Nepal Earthquake-SASANE Girls in need of Help

11195438 472773019548804 625461358 n  11221167 472773082882131 104651310 o   11215493 472773079548798 366305764 o  11242185 472773029548803 1336550987 o

 

 

On the 25th of April 2015 a terrible natural disaster struck Nepal. At 12 in the afternoon a 7.9 richter scale earthquake sent the whole country into a state of emergency, affecting millions of women, men and children. Being the biggest earthquake the country has seen in 80 years it has so far caused the death of more than 7000 people and destroyed over 120 000 homes - numbers that are only expected to rise as the true effects of the disaster is uncovered.

Due to this terrible occurance all of SASANE's work to stop human trafficking has come to a halt. Out of the 175 certified paralegals SASANE has empowered over the years, 90 % have now seen their homes completely destroyed and one of the paralegals tragically lost her life. At the moment SASANE is focusing on relieving and helping all of the affected paralegals and their families. Using the funds previously meant for the organisation's anti-trafficking projects SASANE has bought and distrubuted food and water to the areas where the affected paralegals lived. As seen on the pictures above the situtation for these villagers are very bad, and even the process of distributing these relief materials was difficult as there are many other victims on the route to the paralegal's villages demanding relief. Fortunately the SASANE staff managed to reach their destinations and provide temporarily relief to places the government aid has not yet reached.

However, this relief is only temporarily and the greater challenge is yet to come. The situation still remains - 90 % of the paralegals are now homeless and need long-term assistance in rebuilding new homes. Also the disaster has left many of the girls already vulnerable to trafficking even more vulnerable, as the country is in a state of disorganisation. SASANE aims to provide their paralegals affected by the earthquake with great support  and as soon as possible carry on with the important work to prevent trafficking. If you wish to help us in this time of need please click here

COMING FULL CIRCLE

Written by Adrienne Lee ,Planeterra Blog

 

Three years ago, long before I began working with Planeterra Foundation, I travelled to India and Nepal to volunteer with an organization working towards abolishing modern-day slavery in one of the world's epicentres of human-trafficking.  According to the Global Slavery Index, India and Nepal rank 4th and 5th in the world for prevalence of human-trafficking in the country's population.  One of the most pervasive of these practices is forced sex work with conservative numbers averaging anywhere between 5,000 to 10,000 girls trafficked to India each year and an estimated 200,000 currently forced to work in Indian brothels.  

Leggi tutto...

SOS 1

 

Dal momento che solo le ragazze in possesso di un diploma superiore possono accedere al programma di formazione paralegale, SASANE ha creato un nuovo sbocco lavorativo per coloro che non hanno completato il ciclo di studi, poiche piu vulnerabili e a rischio di ricaduta nel giro dello sfruttamento.

Nel 2013 la fondazione Planeterra e l’agenzia di viaggi G Adventures hanno lanciato la campagna di turismo sostenibile “the G Project” che nasceva dall’ interrogativo “cosa faresti oggi, per domani”.

Con l’aiuto della volontaria Lee-Ann Gibb’s, SASANE ha vinto il concorso “the G project” e ha iniziato nel 2014 un nuovo progetto di turismo sostenibile, chiamato Sisterhood of Survivors (SOS). Questa iniziativa é stata sviluppata per sostenere le ragazze che non possiedono diploma di scuola superiore, trattandosi di soggetti particolarmente vulnerabili. Durante la formazione alberghiera, le ragazze imparano l’inglese, acquisiscono nozioni di finanza e di ristorazione,  allenano le proprie abilitá culinarie e di relazione con gli ospiti. I viaggiatori di G Adventures partecipano ai corsi di cucina nella sedi di Pokhara e Kathmandu, durante i quali imparano a preparare i Momo (popolari ravioli cinesi); grazie al loro coinvoIgimento, le ragazze approndiscono le proprie competenze linguistiche, determinanti per eventuali future opportunitá di impiego. I proventi vanno a finanziare le attivitá dell’associazione.

SASANE continuerá a incoraggiare progetti di donne per le donne, perché crediamo che le sopravvissute del traffico umano costituiscano un potenziale immenso per lo sviluppo sociale del paese.

Out reach

I trafficanti di persone hanno come obbiettivo principale le bambine e ragazze delle comunitá rurali che vivono in situazioni di povertá e isolamento sociale. Questa fetta di popolazione é particolarmente vulnerabile poiché esclusa dalla formazione scolastica e a conoscenza della sola lingua locale ( in Nepal la lingua ufficiale é il Nepali, ma si stima che lingue locali attualmente in uso siano circa 40,  mentre le etnie riconosciute sono circa 50).

Portare le ragazze (anche in giovanissima etá) nei centri urbani del Nepal e dell’India rappresenta per i trafficanti una grossa fonte di guadagno.

SASANE é attiva in diversi centri rurali con progetti di formazione e sensibilizzazione che coinvolgono l’intera famiglia; in particolare offre dei corsi informativi per le madri, allo scopo di responsabilizzare ed allertare riguardo le situazioni potenzialmente a rischio. Allo stesso tempo SASANE fornisce materiale scolastico e fumetti informativi sul tema del traffico umano.

paralegals 1

 

SASANE é nata nel 2007 dalla collaborazione tra alcune sopravvissute al traffico umano e l’avvocato nepalese Shyam Pokharel.

La formazione professionale di paralegali é stato il primo obiettivo al momento delle fondazione.

 

Nel 2007 si stimava che solo il 10% delle vittime denunciassero i trafficanti alle autoritá. Coloro che denunciavano si trovavano ad affrontare una lunga serie di ostacoli sociali e burocratici. D’altra parte, a causa della paura di ritorsioni e della mancata conoscenza dei propri diritti e del sistema giuridico nepalese, buona parte delle vittime rinunciava a sporgere denuncia.

Come soluzione a questo problema, SASANE sostiene le sopravvissute al traffico umano fornendo loro formazione legale gratuita. Il corso consiste in un mese di lezioni teoriche seguite da 6 mesi di pratica nelle stazioni di polizia con l’affiancamento di paralegali qualificate; la formazione si conclude con un esame che ha validitá ufficiale a livello nazionale. Come assistenti legali certificate, le ex-vittime possono fornire supporto alle altre vittime di sfruttamento e abusi in numerosi stazioni di polizia del Nepal; un corso avanzato permette inoltre il conseguimento di un certificato che dá accesso al lavoro in tribunale. L’obiettivo finale é instaurare un’efficiente collaborazione tra le operatrici nelle stazioni di polizia e le assistenti legali che seguono i processi.

 

 

SASANE contribuisce in questo modo all’integrazione sociale e professionale delle ragazze riscattate, che a loro volta offono assistenza ad altre vittime. Dalla fondazione sono state formate oltre 200 operatrici paralegali, le quali hanno assistito altre donne nella compilazione di piú di 6.300 fascicoli e denuncie che riguardavano donne, e oltre 1,100 riguardanti minori.

 

SASANE ha fornito servizio legale in 389 casi, salvando 211 donne e bambine da situazioni di sfruttamento e abuso solo negli anni 2012-13.

PROGETTI –

ASSISTENTI PARALEGALI

School awarness 1

 

Nella tradizionale struttura patriarcale del Nepal, i figli maschi vengono privilegiati rispetto alle femmine. Mentre i primi vengono mandati alle scuole private, le seconde sono costrette a frequentare le scuole pubbliche, nelle quali la mancanza di risorse e di corsi adeguati risulta in un’alta percentuale di abbandono scolastico. Nonostante nelle zone urbane le bambine accedano con facilitá alla scuola primara, le presenze crollano man mano che si procede nel ciclo educativo. Le ragazze che lasciano gli studi prima del raggiungimento del diploma sono maggiormente soggette allo sfruttamento.

SASANE distribuisce risorse per le scuole pubbliche e borse di studio per le bambine; responsabilizza le autoritá scolastiche sul riconoscimento del traffico umano e le sue pratiche piu diffuse; svilppa attivitá di sensibilizzazione sui diritti umani e sulla pratica del matrimonio combinato in etá infantile.

L’obbiettivo finale di questo progetto é prevenire l’abbandono scolastico e mantenere vigili le autoritá scolastiche, in modo da sradicare il reclutamento di bambine e ragazze da parte di trafficanti senza scrupoli.

FaLang translation system by Faboba